Help Center
Chi siamo
Contattaci

I Vantaggi della Vetroresina.

La Vetroresina (P.R.F.V., resina poliestere rinforzata con fibra di vetro) è un materiale composito che si genera dall’unione  di vari tipi di resine (ortoftalica, isoftalica, bisfenolica, vinilestere) con differenti fibre di vetro (vetro C, stuoia, mat, roving, paratank).
Appena due decenni fa era impensabile che potessero prodursi sistemi in vetroresina per gli impianti di depurazione.                                                                 
Oggi, invece, la vetroresina ha dimostrato di avere caratteristiche di resistenza chimica e soprattutto meccanica superiori a qualsiasi altro abituale materiale o manufatto.
Questo ci ha spinto a guardare avanti con lungimiranza e prospettive, alla ricerca di nuove soluzioni per un mercato sempre più competitivo.
Per comprendere quali peculiarità ha la vetroresina è necessario osservare ad esempio l’intercapedine dei nostri impianti. La sua realizzazione è concepita come una struttura alveolare centrale solidale a due pareti esterne. Essa non ha solo funzione strutturale, ma di controllo delle eventuali perdite rilevate da apposite centraline attraverso sonde inserite appunto nell’intercapedine.

I vantaggi dell’utilizzo della vetroresina sono molteplici:

RESISTENZA CHIMICA

  • Resistenza Acidi e Basi
  • Resistenza Alta Temperatura Liquidi
  • Resistenza Idrocarburi
  • Stabilità a più di 1200 Composti Chimici

LEGGEREZZA
Con un peso specifico  di 1,20 g/cm3 (=11kg /m2/cm), ad esempio un serbatoio di 20 mc con sviluppo superficiale di 50 mq pesa solo 660 kg.

RESISTENZA MECCANICA

  • Nelle prove di carico (manufatto parzialmente interrato con peso gravante direttamente sulla portella) ha resistito ad oltre 44 quintali di peso
  • La verifica strutturale condotta dal Dipartimento di Ingegneri dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia ha dimostrato che i manufatti Manzi in vetroresina sono carrabili per le strade di 1° categoria, le più gravose previste dalla normativa italiana.


Un serbatoio realizzato in Vetroresina possiede inoltre le seguenti caratteristiche: 

Elevato rapporto fra resistenza meccanica e peso: La vetroresina possiede una bassa densità relativa, di conseguenza a parità di peso è più resistente di un manufatto in acciaio. 

Alta inerzia meccanica: Una della maggiori peculiarità che differenziano i serbatoi in vetroresina da quelli realizzati con materiali tradizionali è quella di essere resistenti alla maggior parte degli acidi e prodotti chimici di base, oltre che ai solventi. 

Resistenza agli agenti atmosferici: I prodotti in vetroresina sono resistenti alla corrosione determinata dalle correnti vaganti che normalmente si riscontra sui prodotti in metallo. 

Bassa conducibilità termica ed elettrica: Ha eccellenti proprietà termoisolanti ed in certi casi non è necessario isolare esternamente il serbatoio al fine di mantenere la temperatura interna.

Vita: Continui studi e test effettuati per più di trenta anni con prodotti in vetroresina hanno permesso di stabilire che l'invecchiamento di questo materiale è minimo.

Non-tossicità: La tecnologia di costruzione unita all’eventuale processo di post-polimerizzazione in forno ed alla vaporizzazione permette di ottenere serbatoi conformi alle norme ed ai regolamenti vigenti per il contatto con gli alimenti.

Nessuna manutenzione: Uno dei vantaggi della vetroresina, che diventa uno dei fattori più importanti dal punto di vista economico, è che i serbatoi in vetroresina non richiedono manutenzione. A differenza dei materiali tradizionali non è necessario effettuare nessuna verniciatura interna/esterna periodica. 

Leggerezza: Il peso ridotto, accompagnato dalle eccezionali caratteristiche meccaniche, rende i serbatoi in vetroresina di facile movimentazione eliminando le rotture durante il trasporto, lo scarico e l'installazione.

La corretta strutturazione di qualsiasi tipo di serbatoio in PRFV è costituita da tre tipi distinti di strati che costituiscono una struttura monolitica.

  •          Strato resistente alle sostanze chimiche
  •          Strato meccanico-resistente
  •          Strato protettivo esterno

La resistenza alla corrosione in ambienti aggressivi è una delle ragioni principali che fanno preferire l’utilizzo di impianti in PRFV (vetroresina). Il PRFV infatti resiste ad una vasta gamma di prodotti chimici e temperature e può essere progettato per fornire anche resistenza all'abrasione, agli agenti atmosferici ed al fuoco.
La resistenza chimica della vetroresina dipende principalmente dalla matrice di resina/vetro utilizzata. Altri fattori che possono influenzare la resistenza sono la struttura del liner, la polimerizzazione, la metodologia di fabbricazione e la tecnica di installazione.
Le corrosioni (generale, galvanica, aerobica, puntiforme, intergranulare) aggrediscorno i metalli ma non il PRFV.

La tabella allegata fornisce un elenco delle sostanze più comunemente usate ed indica i limiti di resistenza e temperatura.

 

TABELLA DI COMPARAZIONE MATERIALI

CEMENTO

METALLO

P.F.R.V

PE

PVC

PP

PS

COSTI DI ACQUISTO

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

FACILITA’ DI MOVIMENTAZIONE

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

RESISTENZA IDROCARBURI

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

RESISTENZA MECCANICA

  •  
  •  
  •  

RESISTENZA ALLA CORROSIONE

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

DURABILITA’

  •  
  •  

CARRABILITA’

  •  
  •  
  •  

LEGGEREZZA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

MINORI TEMPI E COSTI DI INSTALLAZIONE

  •  
  •  

 

RIPARABILITA’

  •    
  •  

GARANZIA DI TENUTA

  •  

GRANDI DIMENSIONI MONOBLOCCO

  •  
  •  

FRANCO SUPERIORE E INFERIORE

  •  
  •  
  •  

 

 

Tabella di resistenza chimica
Tabella di resistenza chimica
SCARICA I CATALOGHI DEI NOSTRI PRODOTTI

Azienda

Chi siamo

Contatti

 

Div. Commerciale

Richiedi Preventivo

 

Utilità

Cookie

Privacy

Contattaci subito:

Telefono: 0761 827185 r. a.

Fax: 0761 - 827097

commerciale@manzi.it

Copyright © 2016 Manzi S.r.l. · Via Cassia, Km 94.100 01027 Montefiascone (VT) – Italy P.IVA 01764460562